RiciCLO

05/05/2013

Ogni volta che vai al supermercato con mamma e papà e insieme fate la spesa, oltre a comprare cibi e bevande, pagate anche buste sacchetti e confezioni. Ogni buon cittadino deve preoccuparsi di questi involucri (di vetro, carta o plastica) e fare attenzione a come li butta affinché non danneggino l’ambiente.  Ci sono dei materiali, infatti, che impiegano tantissimi anni  per consumarsi, e finiscono con il danneggiare la natura. Però, se buttati nei contenitori giusti, possono essere recuperati e riutilizzati per creare nuova carta plastica o vetro e dunque nuovi involucri, nuovi sacchetti, nuovi quaderni.

Il vetro
è  uno dei materiali più ecologici che esistano. Una volta lavato e pulito può essere riciclato e riutilizzato all’infinito. Dal vetro infatti  è possibile creare del nuovo  vetro.
Cosa puoi riciclare? Bottiglie e bottigliette in vetro (senza il tappo!), flaconi, barattoli, vasi in vetro, bicchieri, vetri in genere anche se rotti.
Ma ricorda! è  importante che il vetro sia ben pulito…

La plastica
nasce dal petrolio ed è per questo che è importante riciclarla a dovere.  Questo materiale, infatti, resiste in natura anche centinaia d’anni ed è per questo che diventa necessario e recuperarla con la raccolta differenziata, evitando di abbandonarla in natura.
Cosa puoi riciclare? Bottiglie e vaschette (acqua minerale, bibite, olio, succhi, latte, gelato, yogurt ), flaconi e contenitori in plastica (sciroppi, creme, salse, yogurt, detersivi, saponi ) retini per frutta e verdura, sacchi in plastica (buste della spesa, buste da freezer, plastica in pellicola in genere) polistirolo.
Come per il vetro, anche la plastica deve essere pulita, quindi bisogna sciacquare bottiglie flaconi e qualunque cosa intendi riciclare.

La carta e il cartone
possono essere riciclati per produrre nuova carta e cartone. Della carta recuperata, infatti, si usa quasi il 100% per crearne di nuova. Questo dato è importante perché, come saprai, la carta si produce anche con la cellulosa proveniente dagli alberi. Reuperando la carta e riciclandola abbiamo la possibilità di averne di nuova senza dover abbattere nuovi alberi.
Cosa puoi riciclare? Giornali e riviste, carta da pacchi scatoloni e sacchetti di carta, cartoni per bevande (es. succo di frutta, latte tetrapak), tabulati e fotocopie, libri, quaderni, cartoline e opuscoli.
Anche la carta deve essere pulita, non unta, e proprio per questo che, tra gli oggetti che non si possono riciclare proprio ci sono le posate di carta usate.

Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someonePrint this page

You May Also Like